HOME > Elenco notizie > Tutela del settore - posizione UNIREC su articolo La Repubblica.


20/03/2013

Tutela del settore - posizione UNIREC su articolo La Repubblica.


UNIREC diffonde da sempre l'individuazione di regole severe e buone prassi.

Tutela del settore - posizione UNIREC su articolo La Repubblica.

Lo scorso 13 marzo sul quotidiano "La Repubblica" è apparso l'articolo "Allarme degli 007 sul recupero crediti. L'incasso nelle mani della criminalità." che riporta alcuni stralci del rapporto "Crisi nei pagamenti dell'imprenditoria nazionale".

 
 
Il rapporto viene redatto dal "Dipartimento informazioni per la sicurezza" (DIS), cioè l'agenzia di coordinamento dei Servizi Segreti che fa capo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
 
 
Ecco quanto emergerebbe, tra l'altro, dal rapporto, rispetto all'affidarsi alle società di recupero crediti:
"per i responsabili dell'ordine pubblico - intendendo sia gli 007 che i vertici del Viminale - il ricorso a queste metodiche crea maggiore allarme, per il rischio che le società di recupero crediti, pur formalmente in regola, possano subappaltare ufficiosamente alle mafie l'azione di incasso dei crediti."
 

UNIREC, da sempre a fianco dei Consumatori e del Ministero dell'Interno nell'individuare regole adeguate e buone prassi, segnala che ad oggi, in 15 anni di operatività, nessuna delle quasi 200 imprese associate è mai stata anche solo lontanamente sfiorata dai citati sospetti.

L'Associazione, del resto, è da sempre attiva sul fronte della tutela della legalità nel settore, attraverso la professionalizzazione degli addetti e la diffusione delle buone pratiche.
 
Le aziende iscritte, infatti, che vantano tra i loro clienti i più importanti gruppi italiani bancari, finanziari, delle multiutilities e delle telecomunicazioni, operano quotidianamente sia nel rispetto delle normative vigenti, sia seguendo saldi principi deontologici, a garanzia dei debitori.
  
In particolare:
 

1) UNIREC DA 15 ANNI GARANTISCE SEVERI CRITERI DI SELEZIONE PER LE PROPRIE IMPRESE ASSOCIATE E LO SVILUPPO DI "BUONE PRASSI" CONDIVISE CON LE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI.

 
2) UNIREC COLLABORA CON IL MINISTERO DELL'INTERNO PER MIGLIORARE E IMPLEMENTARE LA REGOLAMENTAZIONE DEL SETTORE.
 
3) UNIREC SI È FERMAMENTE OPPOSTA ALLA PROPOSTA DI LEGGE CHE MIRAVA A SOTTRARRE AL MINISTERO DELL'INTERNO IL CONTROLLO DELLE SOCIETÀ DI RECUPERO CREDITI.
 
UNIREC, quindi,  rimane come sempre in prima linea, a fianco dei Consumatori e del Ministero dell'Interno, per scongiurare anche solo la lontana ipotesi dell'insorgere di fenomeni di illegalità.
 
E offre pienamente alle Istituzioni il suo appoggio per contrastare eventuali pericolose derive.
 

UNIREC ha ribadito questa sua posizione in una articolata risposta inviata al giornalista. 
 
 

 
 
 

Fonte : Redazione UNIREC

Tags : allarme 007, articolo repubblica 13 marzo, tutela settore unirec