HOME > Elenco notizie > Recupero crediti PA - audizione UNIREC in Commissione Finanze del Senato.


21/11/2013

Recupero crediti PA - audizione UNIREC in Commissione Finanze del Senato.


Sul tema della riscossione degli Enti Locali.

Recupero crediti PA - audizione UNIREC in Commissione Finanze del Senato.
Martedì 19 novembre, alle 15:30, UNIREC è stata ricevuta dalla VI Commissione Finanze e Tesoro.

Questo incontro rappresenta un ulteriore passo del già avviato percorso di accreditamento dell'Associazione presso Istituzioni e Interlocutori strategici per il Comparto.

In particolare poi, l'audizione informale rientra nell'ambito dell'esame del Disegno di Legge n. 1058 di delega fiscale.
Durante il colloquio è stato approfondito il tema della riscossione degli Enti Locali.

Un ambito, quello del recupero crediti della PA, le cui stime - elaborate sulla base dei dati della Corte dei Conti - parlano chiaro:
nel 2012 risultano mancati incassi dei tributi locali per a circa 15,4 miliardi di euro, con posizioni di importo tipicamente contenuto ("Small Ticket") che causano un aumento dei residui attivi nei bilanci delle Amministrazioni Locali.

Questo perchè nella PA si registrano l'assenza di modelli e operatori dedicati al recupero stragiudiziale, e il ricorso a pratiche anacronistiche e invasive, portate avanti prevalentemente mediante la riscossione a mezzo ruolo.

"Nella Delega Fiscale all'esame del Senato - ha ribadito Gianni Amprino, Presidente di UNIREC - esiste un esplicito riferimento alla possibilità per i Comuni di esternalizzare i servizi di gestione dei tributi, ovviamente nel rispetto dei vincoli dettati dalla natura pubblicistica dell'Ente."

A tale riguardo un recente studio curato da KPMG quantifica in 5,2 miliardi di euro annui i benefici per la situazione finanziaria degli Enti Locali, se questi ricorressero ad una gestione stragiudiziale dei loro crediti, anche solo per i crediti tributari di modesto importo, ai quali dovrebbero aggiungersi i benefici per le sanzioni amministrative.

"Solo la collaborazione con le aziende di tutela del credito permetterà ai Comuni di gestire il recupero dei propri crediti modernizzando e al contempo umanizzando i propri modelli
" ha concluso il Presidente Amprino.


Esperienza consolidata, know how significativo maturato negli anni, contatto diretto con i Debitori/Consumatori: questi gli elementi vincenti del modello innovativo di recupero realizzato dalle Associate UNIREC "attraverso il dialogo tra tutti gli interlocutori, la negoziazione e l'umanizzazione del recupero crediti".


Elementi che si tradurrebbero, per gli Enti Locali, in: risparmio di risorse e costi di intervento, guadagno di tempo nonchè in una migliore gestione del risvolto sociale di questa attività.



Fonte : Redazione UNIREC

Tags : audizione UNIREC commissione Finanze, recupero crediti PA, delega fiscale