HOME > Elenco notizie > Diritto del lavoro - attività UNIREC per il Jobs Act.


20/11/2014

Diritto del lavoro - attività UNIREC per il Jobs Act.


Memoria in Commissione Lavoro e nota al Sottosegretario di Stato.

Diritto del lavoro - attività UNIREC per il Jobs Act.
Concluso l'esame presso la Commissione Lavoro della Camera dei Deputati del Disegno di Legge "Delega al Governo in materia di riforma degli ammortizzatori sociali, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive, nonchè in materia di riordino dei rapporti di lavoro e di sostegno alla maternità e alla conciliazione".

Il testo, noto come "Jobs Act",  era stato approvato dal Senato in prima lettura lo scorso 9 ottobre per passare poi all'esame della Commissione presso la Camera dei Deputati.
E' invece prevista per la prossima settimana l'approvazione in Aula in seconda lettura per poi tornare in Senato.

Il testo dell'articolo 1, comma 7 lettera f) a tutt'oggi prevede l'"introduzione, eventualmente anche in via sperimentale, del compenso orario minimo, applicabile ai rapporti aventi ad oggetto una prestazione di lavoro subordinato, nonchè, fino al loro superamento, ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, nei settori non regolati da contratti collettivi sottoscritti dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro comparativamente più rappresentativi sul piano nazionale, previa consultazione delle parti sociali comparativamente più rappresentative sul piano sociale".

E' pur vero che è stato introdotto l'inciso "fino al loro superamento" che prevede in un'ottica prospettica la valutazione della tipologia contrattuale in questione. E' di tutta evidenza che il compito dell'Associazione sarà nei prossimi mesi quello di monitorare l'elaborazione dei decreti legislativi di attuazione della delega.

Grazie all'attività di lobby condotta da UNIREC sin dai primi di agosto,  il disegno di legge delega, nel quadro del programmato riordino delle tipologie contrattuali che sarà attuato per mezzo di decreti legislativi, conserva lo schema delle collaborazioni coordinate e continuative con l'impiego del criterio del compenso orario minimo, e sembra delineare un percorso di analisi dell'impiego delle collaborazioni. 

In tale quadro dalla lettura della lettera f) emerge che particolare rilievo è dato ai settori già regolati da contratti collettivi e quello della tutela del credito già da 18 mesi è disciplinato, per le collaborazioni coordinate e continuative, dal Protocollo UNIREC-OOSS, il primo sul tema delle collaborazioni siglato dopo la Riforma Fornero. Tra l'altro con una modalità di remunerazione che anticipa le decisioni prese nel disegno di legge delega.

Su questo fronte, UNIREC ha intrapreso una serie di iniziative finalizzate a sensibilizzare le Istituzioni sulle specificità di settore:

Lo scorso 4 novembre ha inviato all' attenzione della XI Commissione "Lavoro Pubblico e Privato" della Camera dei Deputati una sua memoria, in relazione alla indagine conoscitiva promossa per il Jobs Act.

Per scaricare il testo >> clicca qui. >>

Nel documento UNIREC ribadisce la sua attenzione per la diffusione e il consolidamento di Buone Prassi nell'attività di tutela del credito.


Il 19 novembre ha sottoposto all'attenzione del Sottosegretario di Stato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Dott.ssa Bellanova, una ulteriore nota specifica sulle collaborazioni coordinate e continuative.

Per scaricare il testo >> clicca qui. >>

Nel documento viene sottolineato come per l'Associazione sia di vitale importanza che la semplificazione delle tipologie contrattuali, prevista nel disegno di legge delega, non si traduca nella eliminazione della tipologia dei contratti a progetto.
Evento che avrebbe un duro impatto sulle aziende del comparto.

Proprio per condividere al meglio i prossimi passi con la base associativa, UNIREC sta organizzando un incontro di aggiornamento sul Jobs Act per lunedì 24 novembre.


Fonte : Redazione UNIREC

Tags : jobs act, memoria UNIREC commissione lavoro, nota UNIREC sottosegretario bellanova