HOME > Elenco notizie > Responsabilità solidale nel subappalto - abrogata la norma.


18/12/2014

Responsabilità solidale nel subappalto - abrogata la norma.


A partire dal 13 dicembre.

Novità sulla responsabilità solidale negli appalti, grazie all'articolo 28, comma 1, del D. Lgs. 21 novembre 2014, n. 175 "Semplificazione fiscale", pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 277 del 28 novembre 2014.

A partire dal 13 dicembre 2014, è stata infatti cancellato completamente il regime della responsabilità solidale negli appalti (attraverso la abrogazione integrale dei commi da 28 a 28-ter dell'art.35 del  D.L. 223/2006.

L'introduzione originaria della responsabilità solidale si deve all'art. 35, comma 28 del D.L. 223/2006.
Il suo intento era quello con l'intento di combattere l'evasione, soprattutto nel settore degli appalti edilizi.
C'erano poi stati successivi interventi del Legislatore, con l'art. 13-ter del D.L. 83/2012 e con l'art. 50 del D.L. 69/2013, che abrogava il versamento dell'imposta sul valore aggiunto.
Entrambi però non avevano risolto le criticità operative riscontrate dai contribuenti nell'applicazione della disciplina.

Oggi l'art. 28 del Decreto Legislativo 175 viene invece cancellata ulteriormente e completamente la responsabilità solidale negli appalti, anche per quella parte (che era rimasta in vigore anche dopo l'entrata in vigore dell'art. 50 D.L. 69/2013) e relativa alle ritenute IRPEF.

La relazione del Consiglio dei Ministri di accompagno al teso del Decreto, recita infatti: "La disciplina che la presente disposizione intende superare, pur perseguendo l'obiettivo di contrastare l'evasione fiscale, ha previsto oneri amministrativi sulle imprese che si sono rivelati non proporzionati rispetto all'esigenza di contrastare i fenomeni di frode e di evasione fiscale riscontrati nell'esperienza operativa da parte di coloro che utilizzano lavoratori in nero".


COSA SIGNIFICA
Da ora in poi viene cancellata sia la responsabilità in solido di appaltatore e subappaltatore per l'omesso versamento delle ritenute da parte del subappaltatore, sia la sanzione amministrativa a carico del Committente che abbia effettuato pagamenti all'appaltatore senza aver ottenuto previa documentazione che attesti la correttezza dei versamenti all'Erario delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente dovute dall'appaltatore e dal subappaltatore.

Resta in vigore l'art. 29 del D. Lgs. 276/2003 in materia di responsabilità solidale del Committente imprenditore con l'appaltatore nonchè con ciascuno degli eventuali subappaltatori, entro il limite di 2 anni dalla conclusione dell'appalto, relativamente al trattamento  retributivo e contributivo dei lavoratori.



Fonte : Redazione UNIREC

Tags : responsabilita' solidale, abrogazione, D. lgsl 175/2014