HOME > Elenco notizie > Circolare del Ministero dell'Interno: nuovi confini del recupero crediti.


03/02/2011

Circolare del Ministero dell'Interno: nuovi confini del recupero crediti.


Tracciati in modo più netto grazie a chiarimenti e nuove specifiche.

Si fa sempre più evidente la portata epocale della Circolare 557/PAS/6909/12015, emessa di recente dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza per precisare e chiarire molti aspetti dell'attività delle società del settore.

Anche per questo UNIREC le sta dedicando molto spazio.

"In primavera  saranno anche organizzati, come deciso dal Direttivo associativo, una serie di incontri macroregionali per dare a tutti gli Associati la possibilità di un approfondimento e di un confronto sulle novità introdotte dalla Circolare del Ministero dell'Interno - precisa il vice Presidente, Marco Alborghetti.
In questi incontri saranno invitati i rappresentanti dello stesso Ministero e di EBITEC lato Adiconsum."
 
A seguire una sintesi parziale di alcune novità.
 
Le agenzie di recupero possono:
  • rintracciare i recapiti del debitore sia da fonti private che tramite consultazione di registri ed elenchi pubblici.

 

  • contattare congiunti e terzi del debitore purchè entro i limiti del codice Privacy;

 

  • essere delegate a transazioni e incasso per conto o per conto e in nome della mandante;

 

  • utilizzare per fini di deducibilità fiscale la relazione negativa nelle modalità che saranno definite dal Ministero delle Finanze;

 

  • presentare al Questore che lo richieda il certificato di conformità rilasciato loro da un Ente Bilaterale.

 

Rielaborazione dell'articolo apparso su "Italia Oggi" - numero 014 del 18/1/2011 (pag. 20) "In deduzione i crediti incagliati."  >> vai alla rassegna stampa.

 
 
 

Fonte : Redazione UNIREC

Tags : circolare Ministero Interno, deduzione relazione negativa, 557/PAS/6909/12015