HOME > Elenco notizie > Licenza di recupero crediti: quale futuro?


30/01/2012

Licenza di recupero crediti: quale futuro?


UNIREC sta seguendo passo passo l'evoluzione del decreto liberalizzazioni.

Licenza di recupero crediti: quale futuro?

La paventata abolizione della licenza ex art. 115 de T.U.L.P.S. è in forse.

Tutto dipende dal testo che il Consiglio dei Ministri ha licenziato venerdì scorso, dopo la sua riunione. Per scoprire se e in cosa differirà da quello presentato ad inizio riunione, bisogna aspettare la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
 
A seguire il testo dell'articolo 11 come entrato alla riunione: disegna un quadro di "liberalizzazioni e semplificazioni" ampio, che riguarderebbe quasi tutte le categorie professionali (avvocati, tassisti).
 
In questa versione, verrebbero abolite tutte le licenze di polizia  ex art. 115 del TULPS, tra cui quella di recupero crediti (unica eccezione: quelle di prestiti su pegno).
 
UNIREC, insieme all'Ufficio di Polizia Amministrativa del Ministero dell'Interno, ha fatto presente con forza la ferma contrarietà ad una liberalizzazione totale per il comparto.
Non sarebbe inftti un beneficio nè per clienti, nè per le aziende, tantomeno per gli operatori e gli utenti del servizio.

La speranza è che le istanze promosse da UNIREC a tutela del settore vengano alla fine ascoltate e recepite nel testo definitivo.
 
Il Consiglio Direttivo si è infatti immediatamente attivato durante il week-end con tutti i competenti soggetti politici, istituzionali e sindacali per scongiurare questa modifica.
 
Proprio per l'estrema urgenza e delicatezza del tema, ha fissato una sua riunione straordinaria via skype, stasera.
 
La Segreteria continuerà ad aggiornare sugli sviluppi.
 
 
 
 
Decreto Legge sulle liberalizzazioni - Art. 11 - (Modifiche al T.U.L.P.S.)
 
 
1. Al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, sono apportate le seguenti modificazioni:
 
a) all'articolo 13, comma primo, le parole: "un anno" sono sostituite dalle seguenti: "tre anni";
b) all'articolo 68, il comma primo è sostituito dal seguente: "Senza licenza del Questore non si possono dare in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico corse di cavalli.";
c) all'articolo 75-bis, le parole: "ogni anno" sono sostituite dalle seguenti: "ogni tre anni";
d) all'articolo 99, comma primo, le parole: "agli otto giorni" sono sostituite dalle seguenti: "ai trenta giorni";
e) all'articolo 115, comma primo, le parole: "o altre agenzie di affari, quali che siano l'oggetto e la durata, anche sotto forma di agenzie di vendita, di esposizioni, mostre o fiere campionarie e simili," sono soppresse;
f) gli articoli 12, comma primo, 86, secondo comma, 107, 115, commi secondo, terzo, sesto e settimo, sono abrogati.
 
2. Gli articoli 121, 123, 124, secondo comma, 159, 173 comma primo, e 184 del regio decreto 6 maggio 1940, n. 635 sono abrogati.

Fonte : Redazione UNIREC

Tags : decreto liberalizzazioni, licenza recupero, abolizione licenza 115 TULPS