HOME > Elenco notizie > Circolare Ministero dell'Interno: chiarimenti su agenti, rappresentanti in licenza, sedi secondarie.


05/09/2012

Circolare Ministero dell'Interno: chiarimenti su agenti, rappresentanti in licenza, sedi secondarie.


Chi sono, cosa possono e non possono fare.

Circolare Ministero dell
E' stata diramata alle Questure la Circolare del 09/08/2012 del Ministero dell'Interno - Ufficio per gli affari polizia amministrativa e sociale - con oggetto: Agenzie di recupero crediti per conto di terzi. Chiarimenti in ordine ai rappresentanti in licenza ed all'elenco degli operatori esattoriali.
(Protocollo 557/PAS/U/014680/12015.34)
 

Un documento molto importante, perchè fornisce chiarimenti su alcuni aspetti controversi del recupero crediti, relativamente ad agenti, rappresentanti in licenza e sedi secondarie.
 

Nella premessa, inoltre, vengono citati esplicitamente gli incontri macroregionali organizzati da UNIREC nel 2011 cui hanno partecipato i funzionari di diverse Questure.
 
Per questo rappresenta un duplice riconoscimento:
  • del ruolo di UNIREC come interlocutore affidabile per veicolare le istanze del comparto e quale promotrice credibile di corrette e armoniche interpretazioni delle regole.
  • della figura professionale di agente per la tutela del credito.
 
In sintesi, ecco le precisazioni.
 
 
AGENTI
Sono i collaboratori esterni allagenzia di recupero.
Sono delegati a compiere ed effettuare unicamente le attività materiali di recupero del credito elencate nel punto b a pag. 5 della Circolare del Ministero dell'Interno del 4 gennaio 2011.
Cioè possono svolgere tutte le "attività di recupero crediti che comportino qualsiasi rapporto (telefonico, epistolare, telematico, domiciliare o altro) con l'obbligato, ovvero nel rispetto della normativa sulla riservatezza con congiunti e terzi in genere".
 
Invece non possono, in quanto espressamente vietato, collaborare con soggetti privi di licenza ex art.115.
Quindi viene chiarito, oltre ogni ragionevole dubbio, come gli agenti possano operare solamente per le agenzie di recupero crediti con licenza ex art.115 TULPS e non sia invece possibile prendere mandati diretti nè dai creditori nè da Banche o soggetti terzi non muniti di licenza per il recupero crediti.
 
La Circolare evidenzia poi come la licenza di recupero crediti sia atto separato dall'elenco degli agenti. 
Pertanto, le Questure non devono rinnovarla al variare nell'elenco dei nominativi degli agenti.
 
 
RAPPRESENTANTI IN LICENZA
Sono i collaboratori del titolare dell'agenzia il cui nominativo è inserito nella licenza (che è personale) e non nell'elenco degli agenti.
Possono compiere ogni tipo di operazione come il titolare.
 
 
DINIEGO AGENTE/RAPPRESENTANTE
In cado di negazione dell'inserimento nell'elenco degli agenti o della nomina come rappresentante, la Questura fornisce all'agenzia solo la notizia del rifiuto.
Le motivazioni vengono comunicate solo al soggetto escluso, dietro presentazione di specifica richiesta.
 
 
SEDI SECONDARIE
Sono escluse dal controllo della Questura, obbligatorio solo per la sede principale.
Qui, infatti, dovranno essere conservati i registri e la documentazione "afferente l'attività in parola".
 

Il titolare della licenza deve comunicare alla Questura di competenza la presenza di eventuali sedi secondarie, al momento del rilascio della licenza o comunque prima dell'avvio dell'attività di recupero.

 
Il testo della Circolare è disponibile per gli Associati nell'area riservata - sezione "normativa di settore".

Fonte : Redazione UNIREC

Tags : circolare ministero interno, agenti, rappresentanti in licenza